REGOLAMENTO INTERNO E CODICE ETICO

Bike Project Foiano

Art.1

-Premessa


Il Team di Coordinamento Bike Project Foiano (nel seguito “Bike Project Foiano”) è facente parte del Gruppo A.S.D. Renzino (nel seguito “A.S.D. Renzino”), della quale accetta l’Atto Costitutivo e lo Statuto (di seguito il Gruppo) opera nell’ambito Sportivo Ciclistico ed è affiliata all’Ente Sportivo UISP e FCI.
I colori Sociali sono il Rosso ed il Bianco.
Il Bike Project Foiano riconosce lo sport quale strumento sociale, educativo e culturale ed aderisce ai principi del Fair Play, promuovendo e garantendo un ambiente sportivo ispirato ai concetti di lealtà, correttezza, amicizia e rispetto per gli altri.
Il Bike Project Foiano ripudia ogni forma di discriminazione e di violenza, la corruzione, il doping e qualsiasi cosa possa arrecare danno allo sport.

Art.2

- Gestione del Gruppo A.S.D. Renzino


La conduzione tecnico – sportiva è di totale facoltà decisionale del Bike Project Foiano, la A.S.D. Renzino resterà completamente estranea e non risponderà per nessuna ragione di tale conduzione, se non per tutti gli atti che sono di Sua esclusiva competenza e responsabilità Giuridica.

Art.3

– Facoltà della A.S.D. Renzino


E' facoltà del A.S.D. Renzino porre in essere ulteriori iniziative i cui contenuti dovranno essere concordati con il Team di Coordinamento del Bike Project Foiano, il quale deciderà in assoluta autonomia se accettare la partecipazione o la collaborazione all’evento.

Art.4

– Organigramma del Team di Coordinamento Bike Project Foiano


Il Team di Coordinamento è l’organo preposto, all’interno dell’A.S.D. Renzino a prendere le decisioni che riguardano il Bike Project Foiano ed è composto da:

1) Gabriele Marini                   (Coordinatore)
2) Fabrizio Botarelli                (Vice Coordinatore)
3) Marco Petricci                   (Segretario e Web Master)
4) Paolo Fanticelli                  (Pubbliche Relazioni - Eventi & Libagioni Coordinatore Style Total-Look)
5) Roberto Mencarelli            (Tesseramenti – Certificazioni Mediche - Web Master)
6) Robi Scali                            (Tesseramenti e Certificazioni Mediche)
7) Donato Carrieri                    (Gestione Magazzino)
8) Stefania Morelli                  (Social Network)
9) Sara Chinoli                         (Tesoreria)
10) Emanuele Marini                (Consigliere)
11) Francesco Fantozzi           (Consigliere)
12) Stefano Dell'Innocenti      (Consigliere)
13) Fabio Rossi                        (Consigliere)
14) Bracciali Roberto                (Consigliere)

Art.5

– Il Regolamento Interno e Codice Etico


Il Regolamento Interno e Codice Etico del Bike Project Foiano reca norme sostanziali e comportamentali che dovranno essere rispettate da tutti coloro che operano, sia su base volontaristica che professionistica, in seno al Team di Coordinamento nell’ambito delle rispettive competenze ed in relazione alla posizione ricoperta.

Art.6

– Ulteriori Destinatari


Il presente Codice si applica altresì ai seguenti soggetti:

 Team di Coordinamento del Bike Project Foiano;
 Atleti e chiunque svolga attività agonistica o sportiva;
 Genitori e Accompagnatori degli atleti;
 Collaboratori, consulenti esterni ed ogni altro soggetto che agisca nell’interesse dell’associazione;

Il Regolamento Interno e Codice Etico si applica comunque a tutti i tesserati e a tutti coloro che lo sottoscrivono.

Art.7

– Efficacia e Divulgazione


L’iscrizione al Bike Project Foiano Gruppo A.S.D. Renzino, comporta l’accettazione incondizionata del presente Regolamento Interno e Codice Etico e dello Statuto della A.S.D. Renzino.
Copia del Regolamento Interno e Codice Etico e dello Statuto della A.S.D. Renzino è scaricabile al seguente indirizzo web: ( https://www.bikeprojectfoiano.it ), da tutti i soggetti destinatari sopraindicati, che sono pertanto tenuti a conoscerne il contenuto, ad osservare tutte le disposizioni in esso contenute, a contribuire alla loro applicazione, nonché ad assumersi le responsabilità conseguenti alla loro violazione che costituisce grave inadempienza ed è meritevole delle sanzioni disciplinari all’uopo previste dal Bike Project Foiano all’Art. 15 del presente Regolamento Interno e Codice Etico. L’ignoranza del Regolamento Interno e Codice Etico non può essere invocata a nessun effetto.
Il Regolamento Interno e Codice Etico esplica i propri effetti dal momento della sottoscrizione.

Art.8

– Il Team di Coordinamento Bike Project Foiano


Il Bike Project Foiano s'impegna a:

 operare nel pieno rispetto dell’Atto Costitutivo e dello Statuto della A.S.D. Renzino nonché dell’ordinamento giuridico e sportivo vigente e ad uniformare le proprie azioni e comportamenti ai principi di lealtà, onestà, correttezza e    trasparenza in ogni aspetto riferibile alla propria attività;
 diffondere una sana cultura sportiva, promuovendo e garantendo un ambiente che premi sia il Fair Play che il successo agonistico.

Il Bike Project Foiano, inoltre, garantisce che:

 è fondato sul rapporto di rispetto e amicizia che unisce i soci tra loro a prescindere dalle capacità atletiche;
 non saranno accettati, ma bensì puniti, giudizi ed atteggiamenti negativi espressi in pubblico o all’interno del Bike Project Foiano, sia in merito alla gestione interna che nei confronti di tutti i singoli atleti del Gruppo A.S.D. Renzino;
 tutti i suoi membri con responsabilità verso bambini si impegnano a guidare, formare, educare ed allenare le diverse fasce di età;
 attuerà stretta vigilanza sulla salute, la sicurezza ed il benessere psico-fisico degli atleti.

Art.9

– I Componenti del Team di Coordinamento Bike Project Foiano


I Componenti del Bike Project Foiano s'impegnano a:

 adeguare il proprio operato ai principi del presente Regolamento Interno e Codice Etico;
 rispettare le leggi ed applicare tutte le norme di buona gestione delle attività sociali e delle risorse umane;
 adottare sempre le migliori pratiche disponibili e stimolare al miglioramento continuo tutti i collaboratori;
 rifiutare ogni forma di corruzione/concussione.

   Inoltre i Componenti del Bike Project Foiano, in qualità di Garanti del Codice Etico, hanno il compito di:

 divulgare il presente Regolamento Interno e Codice Etico e vigilare sul rispetto delle norme in esso previste;
 pronunciarsi sulle violazioni ed adottare eventuali azioni disciplinari;
 esprimere pareri in merito a scelte di politica societaria al fine di garantirne la coerenza con le disposizioni del Codice Etico;
 procedere alla periodica revisione del Codice;
 comportarsi sempre secondo i principi di lealtà e correttezza;
 promuovere lo sport e le sue regole esaltandone i valori etici, umani ed il Fair Play;
 non premiare comportamenti sleali, ma condannarli applicando sanzioni appropriate;
 rispettare gli ufficiali e i giudici di gara nella certezza che ogni decisione è presa in buona fede ed obiettivamente;
 rispettare tutti gli atleti, sia della squadra propria che di quelle avversarie, evitando atteggiamenti, frasi o gesti che possano offenderli;
 agire in modo responsabile sotto il profilo pedagogico ed educativo, educando gli atleti all’autonomia, all'auto responsabilità, ad un comportamento socialmente positivo e leale;
 creare un’atmosfera e un ambiente piacevoli, anteponendo il benessere psico-fisico degli atleti al successo agonistico;
 trovare soluzioni aperte e giuste in caso di conflitti;
 sostenere e partecipare ad ogni iniziativa societaria volta alla promozione dello sport, dei suoi valori e principi etici, o comunque con finalità di carattere sociale ed educativo.

Art.10

– Gli Atleti


Gli atleti e tutti i praticanti attività sportiva devono perseguire il risultato sportivo ed il proprio successo personale nel rispetto dei principi previsti dallo Statuto della A.S.D. Renzino nonché del presente Regolamento Interno e Codice Etico. Pertanto gli atleti, consapevoli che il loro comportamento contribuisce a mantenere alto il valore della Società a cui sono affiliati e dello Sport, s'impegnano a:

 rispettare diligentemente quanto contenuto nello Statuto della A.S.D. Renzino nonché nel presente Regolamento Interno e Codice Etico;
 onorare lo sport e le sue regole attraverso una competizione corretta, giocando al meglio delle proprie possibilità e condizioni psico-fisiche, e comportandosi sempre secondo i principi di lealtà e correttezza;
 rifiutare ogni forma di doping;
 rispettare i compagni di squadra, lo staff tecnico e quello medico;
 rispettare gli avversari e i giudici, sicuri che le decisioni di questi ultimi sono sempre prese in buona fede ed obiettivamente;
 tenere un comportamento esemplare e usare sempre un linguaggio appropriato ed educato;
 nel corso delle proprie uscite a mantenere un comportamento disciplinato e corretto nel rispetto del Codice della Strada (indossare il casco protettivo, rispettare i semafori, mantenere costantemente la destra della carreggiata, tolleranza nei confronti degli automobilisti, stare in fila indiana sui ponti, attraversamenti dei centri abitati, dossi, percorrenza di strade strette o dissestate, etc..) e a non gettare carta, lattine, bottiglie e quant’altro lungo le strade.

Art.11

– I Genitori degli Atleti


I genitori e gli accompagnatori degli atleti, durante gli allenamenti e soprattutto durante le gare sportive, devono tenere una condotta ispirata alla convivenza civile, al rispetto dell’avversario ed alla condivisione dello spirito del gioco. Pertanto i genitori e gli accompagnatori s'impegnano a:

 non esercitare pressioni psicologiche sugli atleti per il perseguimento dei soli risultati sportivi;
 accettare e rispettare le decisioni dello staff tecnico evitando qualunque forma di interferenza nelle loro scelte;
 astenersi da atteggiamenti, frasi o gesti che possano offendere gli atleti in campo e gli allenatori;
 incoraggiare la lealtà sportiva manifestando un sostegno positivo verso tutti gli atleti, sia della propria squadra che delle squadre avversarie, e mantenendo un comportamento responsabile verso i sostenitori delle squadre avversarie;
 rispettare gli ufficiali e i giudici di gara nella certezza che ogni decisione è presa in buona fede ed obiettivamente.

Art.12

- Iscrizioni – Divisa e Dotazioni


Iscrizioni:

 La prima iscrizione all’associazione può essere richiesta da chiunque, apprezzandone gli obiettivi, ne sottoscriva le regole associative. Gli iscritti hanno l’obbligo morale di rispetto tra se stessi e di un corretto comportamento nei confronti dei terzi durante la pratica dell’attività. E’ possibile tesserarsi come soci “atleti” e/o come soci “sostenitori” (detti anche non praticanti).
 Con la quota corrisposta al momento della prima iscrizione ad ogni nuovo Socio Atleta verrà fornita la tessera di affiliazione alla UISP o FCI con connessa copertura assicurativa scelta dall’atleta, nonché abbigliamento di rappresentanza (discrezionale) - disponibile anche per i soci sostenitori.

Divisa e Dotazioni:

A. La Divisa Ufficiale, è quella scelta dal Bike Project Foiano decorata con i loghi e/o marchi dei relativi Sponsor.
B. La A.S.D. Renzino è un’Associazione no-profit, pertanto non “vende” ai propri affiliati l’abbigliamento e/o l’attrezzatura sportiva che ritiene utile per le loro attività e da essi ordinato/a, ma trattandosi di materiale tecnico magari difficilmente reperibile o troppo costoso se acquistato singolarmente o non personalizzabile altrimenti, se non con ordine unico a nome della Associazione, L’ASD acquista con fattura dal fornitore e poi distribuisce ai propri soci/tesserati/atleti i materiali acquistati ritirando i soldi a rimborso di quanto anticipato senza nessuna maggiorazione rispetto al prezzo di acquisto.
C. La relativa dotazione per l’invernale e l’estivo (definita Base) è decisa dal Bike Project Foiano e non è modificabile, salvo particolari casi e comunque valutati e concessi dal Team di Coordinamento.
D. Sulla base delle disponibilità di bilancio, il Bike Project Foiano potrà definire un plafond di sconto da riconoscere ai “Soci Atleti” e comunque solo per i nuovi iscritti al primo anno di affiliazione e limitatamente ad una    sola fornitura definita base, ulteriori capi e/o completi avranno un costo non superiore a quello di acquisto.
E. Ai “Soci Sostenitori” (detti anche non praticanti), verrà fornita relativa tessera, nonché, se richiesto, abbigliamento di rappresentanza.
F. I costi della quota di iscrizione, della Divisa Ufficiale e facoltativo abbigliamento di rappresentanza verranno definiti di anno in anno dal Bike Project Foiano.
G. Ai soci che ne faranno richiesta l’associazione fornirà inoltre, a prezzi non superiori a quelli di costo, il restante abbigliamento in uso alla squadra ( accessori, ecc), come da catalogo visionabile sul sito del Bike Project Foiano al seguente indirizzo web: http://www.bikeprojectfoiano.it .
H. L’abbigliamento estivo ed invernale viene di solito ordinato una volta all’anno, in un periodo idoneo ad averlo disponibile per tali periodi.
I. Per casistiche particolari che si possano verificare durante l’anno è possibile procedere ad un ordinativo supplementare, ma considerando che la ditta fornitrice non accetta ordinativi di pochi capi, tali ordini saranno discrezionali del Bike Project Foiano.

Art.13

– Uso della Divisa Ufficiale


La divisa dovrà essere utilizzata con le seguenti modalità:

 negli allenamenti e/o uscite giornaliere è buona norma indossare la Divisa Ufficiale del Bike Project Foiano; è tuttavia consentito l’uso di altro abbigliamento onde consentire le normali operazioni di pulizia;
 in caso di pubblicazione delle proprie immagini e/o video sulla pagina Facebook del Bike Project Foiano, è buona norma indossare la Divisa Ufficiale;
 È OBBLIGATORIO INVECE PER TUTTI I SOCI INDOSSARE SEMPRE LA DIVISA UFFICIALE DEL BIKE PROJECT FOIANO NELLE GARE E NELLE USCITE UFFICIALI;
 i soci sono invitati a mantenere il proprio abbigliamento in buono stato e sostituirlo se logoro;
 l’abbigliamento del Bike Project Foiano è disponibile per i soci regolarmente iscritti, potrà essere richiesto da altri soggetti e concesso previo consenso del Team di Coordinamento;
 non è ammesso applicare alla “Divisa Ufficiale” loghi o marchi diversi DA QUELLI AUTORIZZATI;
 non è previsto alcun cambio o sostituzione gratuito di abbigliamento personale consumato o rovinato per cadute, salvo per gli atleti agonisti il cui cambio o sostituzione sarà valutato e concesso dal Bike Project Foiano;
 È VIETATO PRESTARE O REGALARE L’ABBIGLIAMENTO UFFICIALE A CICLISTI NON-SOCI se non autorizzati dal Bike Project Foiano;
 durante le gare e/o manifestazioni ufficiali, i colori consentiti per gli accessori oltre a quelli della divisa ufficiale, sono il rosso, il bianco e il nero, casco escluso.

Art.14

– Comitato dei Garanti


Il Comitato dei Garanti è composto da cinque membri del Bike Project Foiano e dal Presidente della A.S.D. Renzino, con i seguenti nominativi:

1) Giudici Giancarlo            (Presidente A.S.D. Renzino)
2) Marini Gabriele               (Coordinatore Team Bike Project Foiano)
3) Carrieri Donato               (Consigliere)
4) Dell'Innocenti Stefano  (Consigliere)
5) Fantozzi Francesco       (Consigliere)
6) Scali Robi                         (Consigliere)
Al Comitato dei Garanti spetta la decisione e la successiva applicazione delle Azioni Disciplinari contemplate all’Art. 15 del presente Regolamento e Codice Etico.

Art.15

– Azioni Disciplinari


Eventuali violazioni del presente Codice Etico da parte di chiunque saranno valutati dal Consiglio Direttivo / Comitato dei Garanti, che avrà il compito di verificare la notizia e quindi ascolterà le testimonianze di tutte le parti in causa. Nel caso di accertamento delle violazioni, il Consiglio Direttivo / Comitato dei Garanti deciderà l'azione disciplinare da intraprendere.
Le azioni disciplinari possibili sono le seguenti:

 richiamo verbale non ufficiale, nei casi di mancanze di minore entità;
 richiamo ufficiale verbale o scritto, nei casi di ripetute trasgressioni non gravi;
 sospensione dall’attività per un periodo di tempo, nei casi di gravi violazioni delle norme e/o reiterate ammonizioni;
 espulsione dall'Associazione, nei casi di gravi violazioni delle norme e/o comportamenti incompatibili con i valori e i principi del Regolamento Interno e Codice Etico.
 I soci che abbandoneranno il gruppo e/o sospesi potranno essere riammessi solo previa approvazione del Team di Coordinamento del Bike Project Foiano.
 Ogni tipo di decisione adottata deve essere comunicata al diretto interessato.

Art.16

– Comunicazioni al Socio


Oltre all’informativa presente sul sito internet le comunicazioni ai soci verranno effettuate con i seguenti strumenti:

1) e-mail: questa è la forma prioritaria per le sue caratteristiche di rapidità, assenza di costi e flessibilità di utilizzo. Si raccomanda a tutti i soci di comunicare il proprio indirizzo di posta elettronica, che verrà inserito nella lista di distribuzione degli account di posta elettronica del Bike Project Foiano.
2) altre tipologie quali sito web - http://www.bikeprojectfoiano.it, social network più popolari, facebook e twitter, sms, volantini, passaparola ecc. con cui si comunicheranno gli eventi e/o novità più importanti organizzati dall’associazione.
Il Presente Regolamento Interno e Codice Etico entra in vigore con effetto immediato.

Copia del presente Regolamento Interno e Codice Etico sarà scaricabile direttamente dal sito Web del Bike Project Foiano, al seguente indirizzo: http://www.bikeprojectfoiano.it/regolamento-e-codice-etico.html